Campagna Sorrentino 2008

4 Settembre 2008

Campagna Sorrentino 2008

Nuova campagna pubblicitaria all’insegna della comunicazione – provocazione ideata da Luca Di Francescantonio dopo quelle di successo create per Mascitti (“Ti faremo alzare la pressione“) e L’Arte del Cioccolato (“Sarà la Ciocconda?”), con l’aiuto questa volta dell’occhio fotografo di Gianluca Scerni e dell’enigmatica modella Alessia Alfino. Cliente: Salumificio Sorrentino.

La provocazione nasce partendo dal quid di un prodotto dotato di una qualità unica e apprezzabile, la leggerezza, che diviene la “leggerezza della carne” intesa non come peccato ma come virtù in Sorrentino.

Messaggio che si presta a molte interpretazioni, che non mancherà di far discutere e di accedere quindi ad altri livelli di comunicazione. La provocazione nel POP non dà più nulla di scontato, siamo quel che mangiamo, ma certe considerazioni o ideali non vengono più assimilati, soprattutto nell’attuale cultura occidentale.

Sorrentino e i suoi creativi lanciano un prezioso messaggio.

Luca Di Francescantonionew home developments in south floridapickup truck bed rail coversbig homes in miamiladyboy escort kuala lumpurnew construction broward countysingapore best escortgoogke adwordscheap houses for sale in miamivzlomtools.comaffiliate programs BO

Tag: , , , ,

22 Commenti a “Campagna Sorrentino 2008”

  1. sfrentano ha detto:

    Vergogna… avete rovinato con un bel fotomontaggio la bellissima Alessia Alfino

  2. Come ideatore della campagna ti posso assicurare che è stato ideato un set reale. Capisco che è sempre una prima volta che qualcuno veda qualcosa di questo tipo a Lanciano, ma vediamo di non eccedere con analisi alla “lancianese”. L’unica cosa corretta da me voluta è l’eccessivo sorriso.

  3. Gianluca Scerni ha detto:

    …e lo sfondo… ad ogni modo è l’immagine nel complesso che ci interessa ed il soggetto principale che poi è il salame.

    Le foto alla “bella” le pubblicherò più avanti.

  4. Alessia Alfino ha detto:

    hei gianlù..mamma mia però nella foto nn mi riconosco proprio…:)va be dai volevo cmq lasciare un mio commento x informarti che è stato piacevole “lavorare”con te, con voi..ci siamo divertiti troppo x non parlare dei provini fatti alla fossa del diavolo io mirko e tu…marooo ke spasso!! dai devi mette sul sito anke qualcuna di quelle foto,oh per forza almeno mostriamo anche la faccina da angioletto che ho che cavolo….:)
    x il resto,mio caro fotografo,si tropp fregn!!!baci e abbracci alla prossima *ale*

  5. L'Angel ha detto:

    Ma io nn lo so…..è tnt bella quella uagliona!c’era bisogno di fare fotomontaggi??aaaahhhhh……ma quale solo il sorriso????il viso nn è di alessia!!!!!

  6. Paiasecca ha detto:

    ma io nn lo so???è tnt bell quella uagliona….c’era bisognodi fare fotomontaggi???aaahhh…..nn è stato moficato solo il sorriso!ne sn sicuro…lei è molto più bella “dal vivo”l’avete rovinata!!!

  7. Forse non avete capito, non è la pubblicità fatta “su Alessia”. E mi meraviglio che non notiate altro in quel messaggio di più pericoloso e che non svelo, ma che rimanete fissi sulla parte più ovvia. Tra l’altro non so che dire oltre al fatto che per la comunicazione era necessario cancellare il sorriso, è l’unica cosa che ho fatto, per il resto Alessia si è trasformata da brava attrice (ed è una dote rara, se ho presente le altre ragazze che mi vengono presentate come modelle qui in zona…). Spiegherò e presenterò la provocazione in un’altra “sede”, credo a marzo. Evitiamo di fare le solite analisi “alla lancianese”, per favore. Non ancora leggo la critica che vorrei, non deludeteci.

  8. Alessia Alfino ha detto:

    cosa vuol dire…”E mi meraviglio che non notiate altro in quel messaggio di più pericoloso e che non svelo, ma che rimanete fissi sulla parte più ovvia..?”

  9. Paiasecca ha detto:

    In poche parole vuol dire che non accetta critiche…..e forse il motivo è che ha capito anche lui l’errore fatto “modificando”quella foto ma nn vuole ammetterlo e cerca di spostare il tiro!

  10. “Il più pericoloso” non è riferito a te Alessia ma al messaggio che c’è dietro, che ha determinato anche la correzione del sorriso. Non penso che Pala abbia capito molto ma… Pala, forse non dovresti interpretare secondo i pregiudizi personali. Fossero critiche avrei apprezzato di più, ma siccome non hai notato altro… Ho espresso quello che penso, se vuoi lo ripeto in altri modi: ho cancellato il sorriso perché non era necessario in quel visual. E Alessia sa quante volte ha dovuto provare a non sorridere. Ed è molto probabile che in una foto pubblicitaria un viso espressivo dia anche un effetto diverso da quello reale, molto molto probabile. Mi chiedo se lo debba spiegare. Questo per dirti, Pala, che evidentemente il discorso che a me interessa è un altro, visto che tutto è stato fatto per un altro obiettivo. L’uso del media pubblicitario porta anche ad altri livelli di comunicazione, anche “pericolosi”: c’è un messaggio che può essere inteso blasfemo ma che in una società occidentale debole che si dice ipocritamente cattolica ha molto da dire ecc ecc ecc. Discorso lungo, che non ho intenzione di fare qui. Vuoi anche perché non vorrei disturbare il corteggiamento prevedibile di qualcuno…

  11. Paiasecca ha detto:

    Ecco qua…..ha fatto cussù!!!!!ma jamm corteggiamento prevedibile!!e poi nn ho capito xkè continui a scrivere”pala”se il mio nome è paiasecca…..no palasecca!!ahahahah

  12. Guarda, continua così, Pala, che mi va bene. Se tutto va bene Sorrentino ti farà arrivare una cesta di salumi a Natale…

  13. lancianese ha detto:

    Cito:
    “Messaggio che si presta a molte interpretazioni, che non mancherà di far discutere e di accedere quindi ad altri livelli di comunicazione. La provocazione nel POP non dà più nulla di scontato, siamo quel che mangiamo, ma certe considerazioni o ideali non vengono più assimilati, soprattutto nell’attuale cultura occidentale.”

    Non ne hanno dicusso molto da quello che si è visto e poi è una campagna che è andata oltre la capacità di capire il messaggio da parte del target a cui si rivolgeva. Personalmente ho solo sentito giudizi negativi non solo sul messaggio – che non è stato capito e già questo fa pensare – ma sulla realizzazione globale del progetto. Non ho idea fuori dalla nostra realtà locale come è stata accolta la campagna – una rassegna stampa c’è? – ma da queste parti bisogna abbassare il tiro, essere meno “celebrali” e più “leggeri”. Molto meglio l’infermiera di Mascitti Gomme che una pseudo cattolica col velo. Un atto di coraggio da parte dell’azienda e sarebbe interessante a tal proposito sapere anche se la campagna ha sortito l’effetto sperato a livello di vendite – la pubblicità si fa anche per quello e non solo per dar prova della propria creatività – e se si continuerà su questa strada…
    Cmq bravi per essere riusciti a realizzare il progetto… nonostante tutto.

  14. Gianluca Scerni ha detto:

    Grazie per il tuo contributo a questa iniziativa che come previsto da Luca “non mancherà di far discutere” e già lo sta facendo anche su questo spazio.

    Una rassegna stampa la stiamo ancora allestendo dato che la campagna inizierà ufficialmente ad anno nuovo ad ogni modo se siamo stati più “celebrali” e meno “leggeri” evidentemente è perché il nostro target non è locale ma nazionale.

  15. Luca ha detto:

    Lancianese, ecco comincio già a leggere qualcosa di interessante qui, anche se ti dico che il tutto partirà anno prossimo (spero febbraio – marzo) quindi è ancora presto, dopo l’assaggio, per poter dire cosa porterà. Ma sono molto ottimista.
    E poi come cattolico, nonostante tutto, avrei alcune cose da dire. Non qui.
    Se tu hai registrato commenti negativi (spero non dai soliti 4 ragazzi che pensano di essere agenti di modelle tipo naomi campbell a Lanciano…) io da parte mia ho avuto colleghi e non che mi hanno solo esortato nell’andare avanti. Ma non sto qui a riportarti le mail. Vedremo.

  16. lancianese ha detto:

    per gianluca:
    dal numero di interventi letti qui non mi sembra.
    Ah, campagna nazionale… allora va bene.

    per Luca:
    allora aspettiamo i risultati. Le critiche di cui ho riferito erano rivolte a tutto il progetto e non solo alla modella (anche se basta un solo elemento a pregiudicarne il risultato ). Dei giudizi di colleghi e amici non saprei che farmene perchè per un motivo o l’altro non sono obiettivi.
    Comunque, come dici tu, vedremo. Se l’azienda acqusterà maggior visibilità e incrementerà le vendite – grazie anche a questa campagna provocatoria – tanto di cappello e si è raggiunto lo scopo, ma fino ad allora per me rimangono discorsi fino a se stessi dove il grado di cultura – in questo caso la religione – è personale.

  17. Piano con i giudizi. Se riferisco dei giudizi dei miei colleghi e dei miei amici l’ho fatto semplicemente per contrapporre nel discorso il “giudizio” dei tuoi conoscenti: questo per dirti che ho degli amici che non hanno difficoltà a dirmi se una cosa piace o meno (altrimenti che amici sarebbero?) come anche il giudizio dei miei colleghi creativi che come me vorrebbero fare qualcosa di simile a Lanciano e che non esitano di solito a dirmi se una cosa piace o non piace: in questo caso mi hanno appoggiato e il loro giudizio non è inferiore a quello degli altri (e non penso che il dna di un creativo sia inferiore a quello di qualsiasi altro…). Il tuo “non saprei che farmene” era fuori luogo, avrei potuto dire lo stesso dei tuoi visto che è preoccupante tra l’altro non dedurre niente di più da quella immagine: se a Lanciano non ci sono persone che intuiscono qualcosa di così troppo provocatorio allora davvero non saprei io che farmene di Lanciano in genere. Perciò spero di essere censurato o perlomeno di sentire qualcuno che si indigni più per questa coscienza cattolica che non c’è più che per il fotoritocco della modella… Spero per Lanciano che qualcuno se ne accorga, davvero. O veramente la situazione è triste.
    Per l’esito in termini di ritorno a livello regionale Abruzzo – Lazio più riviste a livello nazionale (e sito) quello è da vedere… Tutto qui.

  18. alessia ha detto:

    salve a tutti e buon Natale..sono la ragazza della campagna pubblicitaria,Alessia Alfino,ogni tanto mi affaccio su questo sito per vedere come procede con le critiche:),meglio,per vedere cosa si dice dal momento che non ci sto capendo molto.Non riesco a capire se è la mia immagine quella che non và bene o è altro…se mi si può fare un chiarimento ve ne sarei grata…perchè da questa serie di commenti non si capisce granchè…cmq sia colgo l’occasione per ringraziare Sorrentino del pensiero gentile donatomi.:)è stato molto carino e sicuramente

  19. alessia ha detto:

    (ops mancava un pezzo al commento di sopra)..e sicuramente BEN GRADITO!!!UN BACIO GIANLù E SALUTI A TUTTI *ALE*

  20. […] ha fatto veramente impressione vedere una mia foto stampata su un supporto di alto 5 […]

  21. […] della nuova copertina della webzine lancianese 66034.it; l’avevamo già vista nella campagna pubblicitaria per Sorrentino e nelle passerelle per le selezioni di Miss Italia, per un attimo tira giù il velo e si trova ad […]

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento